Spedizione gratuita per gli ordini superiori a 45 €

Curiosità sulla caffeina: 10 cose che forse non sai

Curiosità sulla caffeina: 10 cose che forse non sai 19 febbraio 2019 • Staff Caffesospeso

C'è chi non può farne a meno la mattina per carburare e far cominciare la giornata, mentre qualcuno lo usa come analgesico contro il mal di testa persistente. Qualsiasi sia l'uso che se ne fa, il caffè fa parte del quotidiano e difficilmente se ne fa a meno. Esistono numerosi miti, falsi e non, sulla sua sostanza principale, la caffeina, ma saranno tutti veri? In questo articolo ti sveliamo ben 10 curiosità sulla caffeina che forse non sai.

10 cose sul caffè che non ti hanno mai detto

    • Energia sì, ma non solo nel caffè: la caffeina non è presente solo nel caffè, come molti pensano, ma anche nella cioccolata, negli energy drink, nella Coca Cola, nel tè e in più di 60 piante;
    • Caffeina che guarisce: la sostanza principale dell'espresso è contenuta anche nei farmaci, in particolar modo negli antidolorifici. Questo perché essa ha l potere di sanare i dolori e di farlo anche in fretta, accelerando il processo di guarigione;
    • Espresso batte Americano: un caffè espresso contiene più caffeina di un caffè lungo americano e questo semplicemente perché il primo è più concentrato del secondo;
    • Carica in 10 minuti: dopo il primo sorso di caffè, la sostanza comincia ad agire nei primi 10 minuti e nel giro di un'ora raggiunge il massimo effetto;
    • Qual è il Paese dove si consuma più caffè? No, non è l'Italia e no, la città non è Napoli. Si tratta della Finlandia...l'avresti mai immaginato?
    • Una foglia pesa più di un chicco: esatto, le foglie di tè contengono più caffeina rispetto ai chicchi di caffè, ma i processi di estrazione e lavorazione fanno sì che gli infusi diventino più leggeri;
    • Non è un antidoto contro la sbornia: ok, avrai alzato  un po' il gomito, ma ti assicuro che bere un caffè amaro per lenire gli effetti dell'ubriacatura è del tutto inutile. Meglio non stare a sentire certe credenze popolari ed evitare di esagerare con l'alcol senza indugi;
    • Meglio non prendere il caffè di sera: beh, questa diceria può essere vera, ma dipende dai casi e dalla velocità del metabolismo di chi assume caffè. Solitamente l'effetto di un espresso dura dalle 3 alle 5 ore, quindi se vuoi dormire e sai che la caffeina ha molta presa su di te, ti conviene evitare questa bevanda dopo i pasti della sera;
    • Attento a non diventare espresso-dipendente: sì, hai capito bene, la dipendenza da caffeina esiste e si chiama 'caffeinismo'. Certo, la semplice voglia di caffè non è una patologia...almeno fino a quando non è accompagnata da vomito, sudore, mal di testa e altri sintomi tipici dell'astinenza;
    • Caffè sì, ma solo in certi orari: l'organismo produce cortisolo nei momenti di stress per rilassare il corpo e di notte per dormire. Appena svegli, almeno la prima mezz'ora, è meglio non prendere caffè per non far incontrare questo ormone con la caffeina. Il motivo è semplice: il cortisolo aumenta la tollerabilità verso la caffeina e di conseguenza ne annulla gli effetti energizzanti.

Potrebbe interessarti anche

Qual è la differenza tra miscela Arabica e Robusta? Tutto ciò che devi sapere
23 febbraio 2019 Qual è la differenza tra miscela Arabica e Robusta? Tutto ciò che devi sapere Approfondisci
Come riciclare le capsule del caffè in modo originale e rispettoso dell'ambiente
15 gennaio 2019 Come riciclare le capsule del caffè in modo originale e rispettoso dell'ambiente Approfondisci
Newsletter Entra nel mondo del caffè sospeso!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su tutte le nostre offerte e ricevere in anteprima promo e sconti speciali.